Miss Italia, morta Antonella Fragiello: chi era? Che malattia aveva? Causa morte

Antonella Fragiello è venuta a mancare dopo aver combattuto contro una brutta malattia, ma quale? I dettagli a seguire nell'articolo

È morta Antonella Fragiello, ex concorrente di Miss Italia.

Leggi anche: Gina Lollobrigida è morta, l’attrice aveva 95 anni: cosa è successo?

I funerali della 37enne si sono tenuti a Napoli, nella periferia nord della città.

Come è morta Antonella Fragiello?

Antonella Fragiello è venuta a mancare nei giorni scorsi; il suo funerale si è tenuto il 23 gennaio nella chiesa di San Tommaso. La ragazza lottava da anni contro un tumore alle ovaie. La ragazza era nota al grande pubblico per aver partecipato a Miss Italia nel 2004, all’età di 19 anni: la coroncina quell’anno toccò a Cristina Chiabotto, ma Antonella vinse il titolo di Miss Benessere Orogel.

Le parole di Patrizia Mirigliani

Patrizia Mirigliani, tramite la pagina ufficiale di Miss Italia, ha espresso il suo dolore nell’apprendere della prematura morte di Antonella Fragiello; ecco cosa leggiamo sul social:

La patron Patrizia Mirigliani esprime il dolore del Concorso e di tutte le Miss per la prematura scomparsa di Antonella Fragiello, già finalista #MissItalia 2004, deceduta per un tumore all’età di 37 anni.
“La tragedia che ha colpito questa nostra Miss mi tocca da vicino. Il male che l’ha stroncata è un male che ho conosciuto in prima persona ed esprimo con grande dolore il mio cordoglio alla famiglia”.

Causa morte

Come abbiamo detto, Antonella è deceduta a causa di un tumore alle ovaie, lo stesso che ha portato via la madre della giovane.

Chi era?

Antonella Fragiello era originaria di Casoria e all’anagrafe era Antonietta. Dopo aver partecipato a Miss Italia aveva intrapreso la carriera di modella, prestando la sua immagine a diverse campagne pubblicitarie. La ragazza aveva sposato Carlo, suo marito, che durante il funerale le ha dedicato queste struggenti parole:

Il giorno del nostro matrimonio mi scrivesti una lettera. Facesti un patto con Gesù: volevi guarire, guarire per me, per noi tutti. Ma alla fine non ce l’hai fatta. Te ne sei andata così, dall’oggi al domani, senza darmi il tempo di stringerti ancora e riempirti di baci. La tua assenza fa male, amore, fa tanto male. La tua assenza fa rumore. Questa casa è vuota. Nulla intorno a me ha più sapore. Quante cose mi hai insegnato e spesso senza neanche parlare. Ho imparato da te nella nostra quotidianità, dai gesti verso me e verso gli altri. Che donna sei stata. Una parola dolce per tutti, una spalla su cui piangere. Sei stata la moglie migliore che potessi mai desiderare, la figlia che ogni padre vorrebbe, la sorella e l’amica che tutti vorrebbero. Ho sempre pensato, amore mio, che non conoscerti fosse come perdersi qualcosa di importante e profondo nella vita. Hai sempre avuto un desiderio: morire con dignità. Così è stato. Te ne sei andata come tu volevi. Grazie di tutto amore mio. Grazie di aver scelto me come tuo compagno di vita su questa Terra. Per me è stato un onore averti accanto, poterti amare ed essere amato da te. Ti amo immensamente. Tuo per sempre, Carlo.