gf vip rosalinda ares fiction

Gf VIP Rosalinda: l’inquietante episodio in una fiction Ares «Mi sentivo morire»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A poche settimane dalla fine del Gf VIP, Rosalinda Cannavò torna a parlare del suo passato da Adua Del Vesco, in particolare del periodo in cui faceva parte dell’agenzia Ares e stava lavorando come attrice nella fiction L’Onore e il Rispetto 3. Scopriamo cosa ha rivelato…

Leggi anche: Alberto Tarallo: Adua Del Vesco influenzata da un santone (FOTO)

Rosalinda durante L’onore e il Rispetto «Traumatico»

Rosalinda Cannavò  ha voluto raccontare ad Andrea Zenga alcune esperienze della sua vita, partendo proprio dal periodo da attrice nella Ares e confessando un’esperienza traumatica vissuta durante le riprese di una fiction.

La fiction in question è L’Onore e il Rispetto 3, dove Rosalinda interpretava Venere, la figlia di Tripolina, interpreta da Giuliana De Sio. Ecco cosa ha raccontato Rosalinda, in merito ad una terribile esperienza sul set:

In una scena facevo la morta, ma in realtà ero viva. Ero nel cofano in questa macchina d’epoca: stavo scomodissima. Io ero dentro il cofano che pregavo perché soffro di claustrofobia.

Sento lo stop della regia e sento urlare tutti «come cavolo si apre questa auto?» Non capivano come si apriva il cofano. Ero impanicata, graffiavo e davo i pugni. Mi sono sentita morire. Bruttissimo… sono rimasta dentro un bel po’…

Il dubbio di Rosalinda: «Perché mi hanno chiusa là dentro?»

Rosalinda, ancora oggi, si domanda il motivo di quella scena e dell’inspiegabile gestione della situazione sul set della fiction Ares e rivela i suoi dubbi al Gf VIP:

Ad oggi non ho capito per quale ragione non si sia aperto il cofano. Non ho capito come mai mi abbiano messa davvero dentro, potevano non mettermi…

In effetti, la scena poteva benissimo essere girata senza l’attrice chiusa davvero all’interno del cofano. Rosalinda racconta, inoltre, gli strascichi che ha causato questa esperienza nella sua vita:

Mi sono sentita male, ho avuto un calo di pressione. Terribile, non ci sono altre parole per quello che ho passato. Quella è stata una delle cose più brutte della mia vita. Mi sentivo morire.  Pensate che io adesso non scendo sott’acqua perché quell’esperienza mi ha traumatizzata, ho paura di affogare sul serio

Cosa ne pensate? Restate aggiornati con DonnaPOP per scoprire in anteprima tutte le news sui protagonisti del Grande Fratello VIP e non solo!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.