omicidio sapienza marta russo Jolanda ricci

Omicidio Sapienza, Marta Russo: chi è l’amica Jolanda Ricci? Età, foto oggi, tutta la storia

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Jolanda Ricci era la migliore amica di Marta Russo, la ragazza appena ventiduenne uccisa all’Università La Sapienza di Roma a causa di un colpo di arma da fuoco. Ma cosa sappiamo di lei?

Leggi anche: Omicidio Sapienza, la storia di Marta Russo: cos’è successo nel 1997? Tutta la storia della studentessa uccisa

Chi è Jolanda Ricci, l’amica di Marta Russo?

Biografia: età oggi

Non ci sono notizie certe in merito a cosa faccia oggi Jolanda Ricci, l’amica di Marta Russo. Sappiamo fosse coetanea della vittima all’epoca del delitto (nel 1997) dunque oggi dovrebbe avere intorno ai 46 anni.

La storia

La mattina del 9 maggio 1997, alle ore 11:42 circa, Marta Russo, studentessa di giurisprudenza ha ricevuto in testa un proiettile calibro 22. La ragazza era con l’amica Jolanda Ricci: insieme percorrevano un vialetto all’interno della Città Universitaria, tra le facoltà di Scienze Statistiche, Scienze Politiche e Giurisprudenza. Il proiettile incriminato le ha penetrato la nuca, dietro l’orecchio sinistro, spezzandosi in undici frammenti che causarono danni irreversibili. I testimoni parlarono di un colpo attutito, come sparato da un’arma col silenziatore, identificata in una carabina o una pistola (come verrà detto nel processo). Tra i soccorritori vi fu anche lo zio della studentessa, dipendente della Sapienza. La ragazza fu trasportata al vicino Policlinico Umberto I, dove arrivò in coma.

Omicidio Sapienza - Marta Russo

Omicidio Sapienza – Marta Russo

Jolanda Ricci riconosce la Supertestimone del delitto

Jolanda Ricci, amica di Marta Russo, ha riconosciuto la supertestimone presente al momento dello sparo. Ecco cosa si leggeva su Repubblica il 7 dicembre del 1997:

ROMA – “Sì, è lei, la conosco”. Poche parole e un nuovo colpo di scena nel giallo dell’ università. Jolanda Ricci, l’ amica del cuore di Marta Russo, avrebbe riconosciuto la supertestimone che con le sue dichiarazioni ha dato un duro colpo agli alibi di Scattone e Ferraro affermando di averli visti scappare da Filosofia del Diritto il giorno dell’ omicidio della studentessa. Jolanda e la nuova testimone-chiave, studentessa di Statistica, sono state messe a confronto ieri di mattina in Questura, e Jolanda ha confermato che la ragazza era una di quelle presenti all’ università il 9 maggio scorso, quando dall’ aula sei di Filosofia del Diritto partì il colpo che ferì a morte Marta Russo.

E ancora:

La donna ha raccontato che quella mattina lei stava lavorando al computer nell’ istituto di Statistica, che si trova al piano di sotto di Filosofia del Diritto. Ad un certo punto aveva sentito rumori, grida, e alcuni ragazzi che entravano dicendo “Hanno sparato…”. Era quindi corsa nell’ androne e proprio lì aveva incrociato Scattone e Ferraro che lasciavano in gran fretta la facoltà. “Istintivamente li ho seguiti perché pensavo che andassero sul posto. Quando ho scoperto che cercavano di raggiungere un luogo tranquillo sono tornata sui miei passi”.

Foto oggi

Purtroppo non sono reperibili delle foto attuali di Jolanda Ricci.

Seguici su Instagram per tutti gli aggiornamenti: CLICCA QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv