Marco Liorni loda ”L’oro della Patria” (fascista), è caos: ecco cosa ha detto e il video di quel momento

Il video di Marco Liorni in cui elogia ''l'oro della Patria'' (fascista): ecco cosa ha detto, cosa significa e tutti i dettagli

Marco Liorni al centro della bufera, nei giorni che stanno travolgendo la Rai, dopo la censura al monologo antifascista di Scurati, anche il conduttore de L’Eredità ha deciso di mettere il carico, suscitando una marea di reazioni indignate.

Durante una puntata del quiz show, Liorni ha posto una domanda riguardante la campagna “Oro della patria”, una manifestazione organizzata dal regime fascista nel 1935. Questa iniziativa costringeva i cittadini italiani a donare le proprie fedi nuziali e altri oggetti di valore allo Stato per finanziare le iniziative di guerra.

Sebbene la concorrente chiamata a rispondere abbia dato la risposta corretta, ciò che ha suscitato una valanga di critiche è stato il commento personale di Liorni. Scopriamo cosa ha detto e il video di quel momento.

Marco Liorni cosa ha detto?

Marco Liorni ha definito il gesto degli italiani che hanno donato oro e altri oggetti al regime fascista come “veramente patriottico”, parole immediatamente condannate, interpretate come un elogio. Quest’affermazione, data anche l’attuale clima nella Rai, ha alimentato l’indignazione di molti spettatori e ha sollevato interrogativi sulla sensibilità e sulla coerenza del conduttore.

Battuta fuori luogo, scelta degli autori o del conduttore?

L’episodio che ha coinvolto Marco Liorni durante una puntata di “L’Eredità” non è passato inosservato e ha generato una serie di interpretazioni contrastanti. Molti hanno letto il commento del conduttore come una lode inaccettabile a una manifestazione fascista.

È importante sottolineare, però, che la frase potrebbe non essere stata originata spontaneamente dal conduttore, ma potrebbe essere stata parte del copione preparato dagli autori del programma, il che suggerisce un errore di comunicazione piuttosto che una posizione ideologica.

Durante la registrazione di un quiz show, i conduttori spesso si affidano agli autori per il materiale da presentare, considerando la vastità degli argomenti trattati e la velocità con cui si svolgono le riprese.

Tuttavia, essendo “L’Eredità” un programma registrato, ci si sarebbe potuti aspettare una maggiore attenzione da parte del team di produzione per evitare un simile scivolone. E soprattutto da parte di Marco Liorni.

Seguici su Instagram