2 '  

Marco Pantani è stato ucciso: la rivelazione shock a Le Iene

Ieri sera, durante il consueto appuntamento del martedì con Le Iene, ampio spazio è stato dedicato a Marco Pantani e alla sua morte, avvenuta nel 2014 per un arresto cardiaco. Questa, almeno, la versione ufficiale: c’è chi sostiene, infatti, che il ciclista sia stato ucciso. Ecco la rivelazione shock.

Arresto cardiaco o omicidio?

La Iena Alessandro De Giuseppe ha deciso di fare luce nella morte di Marco Pantani, scomparso quindici anni fa, ufficialmente per un arresto cardiaco da abuso di droga e farmaci. Fabio Miradossa, lo spacciatore che gli ha venduto l’ultima dose di cocaina, raggiunto dal giornalista, ha deciso di dire la sua verità, che è ben diversa da quella che conosciamo:

Marco non è morto per cocaina. Marco è stato ucciso. Magari chi l’ha ucciso non voleva farlo, ma è stato ucciso. Non so perché all’epoca giudici, polizia e carabinieri non siano andati a fondo. Hanno detto che Marco era in preda del delirio per gli stupefacenti, ma io sono convinto che Marco, quando è stato ucciso, era lucido. Marco è stato al Touring, ha consumato lì e quando è ritornato allo Chalet (il Residence Le Rose, ndr.) Marco era lucido

La giustizia, all’epoca, aveva chiuso il caso parlando di morte per overdose da cocaina. Il decesso, avvenuto il 14 febbraio del 2004, sarebbe stato la conseguenza di comportamenti ossessivi di Pantani, che – dopo aver fatto un abuso di droghe – avrebbe distrutto tutta la stanza facendosi del male da solo e poi sarebbe morto per un arresto cardiaco causato da un cocktail di cocaina e farmaci.

Qual è, dunque, la verità?