Claudia Lai dopo il cancro: «Non posso più avere figli»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Claudia Lai è la moglie di Radja Nainggolan e a causa del tumore che l'ha colpita nel 2019 non può più avere figli.

Claudia Lai, moglie del calciatore Radja Nainggolan, ha rilasciato una dolorosa dichiarazione. La donna, colpita da un cancro, non è più fertile e per questo non può più avere figli. Fortunatamente, però, ha già due bellissime bambine che completano la sua vita.

La confessione di Claudia

 

Claudia ha soli 37 anni e già non è più fertile. Per fortuna a regalarle la gioia di sentirsi mamma ci sono Aysha e Maily, di 8 e 2 anni. Così, la moglie di Nainggolan al Gazzetta dello Sport rivela:

Tutte queste cure mi hanno provocato diversi problemi, come a tutti d’altronde. Cuore, difese immunitarie basse, osteoporosi e altre causate dalla menopausa forzata. Grazie a Dio ho già due splendide bambine, anche perché non potrò più avere figli.

Il tumore le è stato diagnosticato nel 2019 e l’operazione per rimuoverlo è stata fatta immediatamente; solo dopo 3 mesi però ha deciso di condividere sui social la sua esperienza, ma perché?

Perché in un momento così delicato della mia vita mi sono resa conto di non esser stata abbastanza lucida per affrontare il problema. Avevo bisogno di confrontarmi con persone che avessero o stessero passando il mio stesso incubo per capire a cosa stessi andando incontro. Parlarne pubblicamente mi ha dato modo di conoscere virtualmente tante donne con il mio stesso problema, creare delle amicizie dove ci davamo forza l’una con l’altra. A mia volta sono diventata un aiuto per loro.

Oltre alle sue due bambine, Claudia spesso si prende cura anche delle due figlie di Radja, avute da un precedente legame. Ma con il passare del tempo e l’affaticamento che le ha procurato la malattia, non ce la fa più:

Prima le avevo più spesso, ma da quando mi sono ammalata ho difficoltà anche a badare alle mie bambine, perciò vengono molto meno.

Sul tumore, poi, dice:

Io sono stata fortunata, mi sono accorta per tempo, anche se era già al quarto stadio. Noi donne dovremmo amarci di più e farci controllare spesso. A volte basta poco per evitare una tragedia.

Forza Claudia, ora è tutta in discesa!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv