Il dramma di Nancy Brilli: «Ho perso mia madre a 10 anni, ho provato con l’ipnosi ma…»

Nancy Brilli, brillante attrice di tv, cinema e teatro, nasconde un dolore che non ha mai superato: la morte di sua madre. Ecco cosa ha detto

Nancy Brilli, fin dall’esordio negli anni Ottanta, è  sempre stato un nome sulla cresta dell’onda. Ma non sempre è tutto oro quello che luccica: l’attrice, stasera ospite di Carlo Conti nel gioco varietà Top Dieci, ha rivelato di dover ancora fare i conti con il dramma che l’ha colpita da piccolissima e ancora non sarebbe riuscita a superare nemmeno ricorrendo all’ipnosi: la morte della madre, avvenuta quando lei aveva soli 10 anni.

Leggi anche: Luca Manfredi, chi è il figlio di Nino Manfredi? Età, Nancy Brilli, figli, carriera, Instagram

Nancy Brilli parla della madre: «Nel mio passato troppo dolore»

Per quanto appaia sempre splendida, sullo schermo cinematografico come su quello televisivo, Nancy Brilli ha vissuto momenti molto bui e difficili. Il trauma della morte della madre, infatti, avrebbe addirittura cancellato tutti i ricordi della sua infanzia, come ha rivelato in un’intervista a cuore aperto al Corriere della Sera:

La mia infanzia non la ricordo proprio, di mamma niente, eppure dieci anni (l’età che avevo quando morì) non sono pochi.

Cresciuta dalla nonna, che la vedeva come un peso, e dalle sorelle del padre, sempre assente per impegni di lavoro, Nancy Brilli ricorda solo pochi dettagli di quando era bambina e della sua adolescenza, che descrive come il periodo più brutto della sua vita, tanto da spingerla a scappare di casa appena compiuti i 18 anni.

«Di mamma nemmeno un ricordo. Ho provato anche l’ipnosi»

Nancy Brilli ha spesso affermato che la malinconia sia ormai una parte di sé, che si porta sempre dietro come un trolley, sicuramente dovuta alla mancanza di amore che ha caratterizzato i primi anni della sua vita e l’ha sempre spinta a cercare una figura femminile in cui riconoscersi, non riuscendo, nonostante gli sforzi e il molto lavoro fatto su se stessa con la terapia, a ricostruire nulla che riguardi la madre, morta in soli 6 mesi di tumore al pancreas.

È scomparsa dalla mia vita. Ho provato sotto ipnosi, con l’analisi. In varie forme. Niente. Nemmeno un ricordo. Troppo dolore. Quando guardo la foto di mia madre è come se guardassi una sconosciuta. E mi spiace. Se perdi il ricordo della persona, la perdi.

Oggi Nancy Brilli è una donna nuova, disinvolta e piena di impegni, tuttavia nel suo sguardo forte si può ancora riconoscere il fondo di tristezza che l’accompagna.

Rimanete informati su tutte le news sui protagonisti del mondo della TV seguendo i nostri articoli su DonnaPOP!