Alberto Tarallo

Ares Gate, Rosalinda Cannavò: Alberto Tarallo ammette l’esistenza di una setta «Storia sporca»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se pensavate che i risvolti dell’Ares Gate fossero finiti, beh, vi sbagliavate di grosso! Il caso che ha coinvolto Rosalinda Cannavò, Massimiliano Morra, Alberto Tarallo, Teodosio Losito e moltissimi altri personaggi dello spettacolo è stato nominato ancora una volta. Ma cosa è successo ancora?!

Leggi anche: Ares Gate, gli strani incidenti di Garko e Morra: hanno tentato di ucciderli? FOTO

Ares Gate: Tarallo parla di Rosalinda

Alberto Tarallo è stato nuovamente ospite di Massimo Giletti a Non è L’Arena per parlare proprio della spinosa questione dell’Ares Gate. Il produttore cinematografico, infatti, ha ancora una volta smentito le dichiarazioni di Rosalinda Cannavò sostenendo – di nuovo – che dietro le parole dell’attrice possa celarsi qualcun altro. Tarallo ha raccontato che secondo lui alle spalle della ex gieffina potrebbe agire una vera e propria setta. Ecco le sue parole:

Tutti mi dicono che devo distruggerla, ma io non riesco ad odiarla. Le ho voluto troppo bene per farle questo. La verità è che io ho delle idee molto precise. Adua è una ragazza molto fragile. Io credo che lei sia entrata in un gioco più grande di lei. Credo che lei non si sia resa conto del male che mi ha fatto ed ha fatto anche a Teo.

Adua Del Vesco Alberto Tarallo

Sempre parlando di Rosalinda Cannavò e dell’Ares Gate, Tarallo ha poi dichiarato:

Perché credo che Teo si stia rivoltando nella tomba in questo momento. A lei abbiamo dato solo amore e basta. Forse le hanno detto qualcosa. Qualcuno ha addirittura detto che io e Teo non stavamo più insieme. Volevano rubarmi la storia d’amore più grande della mia vita, quello che mi rimane. Teo mi ha amato fino all’ultimo istante e chi ci conosce la sa benissimo. Non so cosa è successo quando si è allontanata da Zagarolo. Poi non so chi ha frequentato e visto. Più che sospetti io ho delle certezze, con dei fatti veri. Mi auguro che lei parli e racconti la verità. C’è qualcuno dietro. Questa è una sporca storia di soldi, una sporca storia, e forse dietro c’è una setta, ma non eravamo certamente noi.

Alberto Tarallo ha ribadito ancora una volta la sua verità, ma perché Giletti è interessato solo al suo punto di vista? I fan dell’attrice si augurano che presto o tardi venga interpellata la stessa Rosalinda e magari anche tutti gli altri attori coinvolti nell’Ares Gate, come ad esempio Massimiliano Morra, Gabriel Garko, Eva Grimaldi, Giuliana De Sio e via dicendo. Succederà? Purtroppo non possiamo saperlo con certezza, ma ce lo auguriamo. Sulla Cannavò, poi, Tarallo ha dichiarato che quello che si è sentito al GF Vip sulla violenza sessuale subìta da Rosalinda, in realtà, a lui è suonata come una versione nuova e diversa della vicenda. Ecco le parole di Alberto:

Al GF Vip ha parlato di un familiare. A noi ha raccontato una cosa diversa. Ci disse che era stata invitata da un amico di scuola. Non l’ha raccontato solo a me, ma ad altra gente e lì c’era anche il padre. Io e Teo abbiamo pianto quando abbiamo saputo. Però è una storia diversa rispetto a quella emersa al Grande Fratello.

Insomma dov’è la verità? DonnaPOP continuerà a occuparsi del caso dell’Ares Gate in attesa di nuovi sviluppi!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv