Gianluca Vialli

Gianluca Vialli / ANSA: Carl Recine / POOL

Gianluca Vialli e la malattia: «Ho scoperto il cancro nel 2017», ecco come sta oggi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gianluca Vialli ha combattuto contro una terribile malattia, un cancro scoperto nel 2017: come sta oggi?

Gianluca Vialli, Capo Delegazione della Nazionale di Calcio Italiana, reduce dalla vittoria agli Europei 2020 dopo aver battuto ai rigori l’Inghilterra, è tornato a parlare del tumore al pancreas, malattia che lo ha colpito nel 2017. L’ha fatto in televisione, sulla Rai. Scopriamo insieme come sta oggi.

Leggi anche: Europei 2020: quanti soldi ha vinto l’Italia? La somma di tutte le vittorie

Gianluca Vialli e la malattia: «Ho scoperto il cancro nel 2017», le sue dichiarazioni in tv

Gianluca Vialli e la malattia. L’ex giocatore e oggi Capo della Delegazione di Calcio Italiana, voluto da Roberto Mancini, ha parlato del tumore al pancreas che l’ha colpito nel 2017 direttamente dagli studi di Sogno Azzurro, la mini-serie Rai che racconta gli ultimi mesi della squadra degli Azzurri vissuti dall’interno. Vialli si è lasciato andare a parole ricche di speranza, eccole:

So che, per quello che mi è successo, ci sono tante persone che mi guardano e se sto bene io possono pensare di star bene anche loro. Forse perché sono stato un giocatore e un uomo allo stesso tempo forte, ma anche fragile e vulnerabile, quindi credo che qualcuno possa essersi riconosciuto in questo. Sono qua con tutti i miei difetti e le mie tante paure, ma anche con la voglia di fare qualcosa di importante.

Gianluca Vialli e la malattia: come sta oggi?

Gianluca Vialli è stato colpito da cancro al pancreas nel 2017. Oggi guarda al suo presente con grande speranza e ha accettato con serenità la propria condizione. Ecco le sue parole, in onda a Sogno Azzurro:

Io con il cancro non ci sto facendo una battaglia perché non credo che sarei in grado di vincerla, è un avversario molto più forte di me. Il cancro è un compagno di viaggio indesiderato, però non posso farci niente. È salito sul treno con me e io devo andare avanti, viaggiare a testa bassa, senza mollare mai, sperando che un giorno questo ospite indesiderato si stanchi e mi lasci vivere serenamente ancora per tanti anni perché ci sono ancora molte cose che voglio fare.

Non segui ancora DonnaPOP su Instagram? Rimedia subito cliccando QUI!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.