La Regina Elisabetta come è morta? Malattia «Aveva le mani piene di lividi»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La Regina Elisabetta si è spenta all'età di 96: scopriamo tutti i dettagli sulla sua morte.

La Regina Elisabetta si è spenta all’età di 96 anni e con 70 anni di regno alle spalle: scopriamo come è morta e la presunta malattia che l’ha colpita.

Leggi anche: La Regina Elisabetta è morta, aveva appena cambiato il testamento: i dettagli

La Regina Elisabetta: come è morta?

La notizia era stata confermata nel pomeriggio dell’8 settembre: la salute della Regina Elisabetta era peggiorata drasticamente.

Lo scorso mercoledì la Regina si era dovuta congedare da un Consiglio privato virtuale. In seguito a quell’episodio di malessere, di cui non conosciamo ancora la causa, sono stati i medici a consigliarle il riposo assoluto.

La Regina Elisabetta, al momento della morte si trovata sotto supervisione medica a Balmoral, dove è stata raggiunta dai suoi familiari. I medici si sono definiti da subito molto preoccupati.

Il principe Carlo, Camilla e il principe William sono corsi nella tenuta per stare al suo fianco.

Che malattia aveva?

Il peggioramento delle condizioni di salute della Regina Elisabetta arriva dopo una serie di problemi che l’avevano resa sempre più fragile fino alla morte. L’ ultima apparizione di Sua Maestà risale a pochi giorni fa: era apparsa in piedi ma fragile e con evidenti lividi sulle mani.

Non sono note le cause precise della sua morte, ma l’età non ha sicuramente giovato per un recupero fisico ottimale. Ci toccherà attendere le comunicazioni ufficiali per saperne di più.

Operazione London Bridge: cosa succede adesso? Cosa è il D-Day?

Operazione London Bridge è il protocollo da seguire scrupolosamente adesso che la Regina Elisabetta II è morta. Come prima cosa da fare si prevede l’oscuramento di tutti i canali social della Corona. Lo stesso varrà anche per le pagine internet del Governo.

I primi ad essere informati dell’infausta notizia sono il premier e i principali Ministri del governo, per mezzo di una parola d’ordine già concertata: “London Bridge is down“ ( Il London Bridge è crollato, ndr).

A partire da questo momento partirà una meticolosa procedura che si conclude con i funerali di Stato. Il giorno della morte sarà chiamato, nelle comunicazioni interne agli apparati dello stato D-Day e, a seguire, i giorni successivi fino al funerale, D+1, D+2 D+3 e così via.

Restate aggiornati anche con la pagina Instagram di DonnaPOP per scoprire in anteprima tutte le news in merito a come è morta la Regina Elisabetta e i dettagli dell’Operazione London Bridge.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Figlia degli anni Novanta, cresciuta negli anni Zero. Risultato? Un ibrido, a tre schermi e più tastiere, ma con le radici di carta. Appassionata di Gossip, Moda e Spettacolo.