Paola Ferrari e il rapporto con la madre: «Ha tentato di uccidermi 4 volte», ecco cosa è successo

Paola Ferrari, la giornalista ha parlato della sua infanzia, rivelando particolari forti sul suo rapporto con la madre. Leggiamo!

Paola Ferrari ha fatto rivelazioni sconvolgenti sulla madre: ecco cosa ha detto la giornalista sportiva.

Leggi anche: Paola Ferrari: età, ex marito, figli, malattia, foto ieri e oggi, cosa si è rifatta, Instagram

Paola Ferrari e il rapporto difficile con la madre

La giornalista e conduttrice televisiva Paola Ferrari ha 62 anni d’età. È una donna affermata, alla conduzione di tante trasmissioni di punta della Rai, soprattutto riguardanti lo sport. Per quanto riguarda la vita privata è sposata, dal 1997, con l’imprenditore torinese Marco Di Benedetti ed è madre di due figli, Alessandro e Virginia, entrambi avuti dal marito. Paola Ferrari ha parlato per la prima volta del suo rapporto con la madre, nell’intervista a Oggi è un altro giorno, su Rai 1, svelando dei particolari molto forti.

La giornalista ha parlato con la conduttrice Serena Bortone, svelando dei particolari riguardanti la propria infanzia. Durante il racconto ha raccontato di un vissuto duro, caratterizzato dalle violenze subite dalla madre. La giornalista ha detto:

Mia madre era molto violenta, ha tentato di uccidermi tre volte.

Paola Ferrari, per questo motivo, a 15 anni decise di andare via di casa: da quel momento in poi il suo punto di riferimento era la nonna materna, anche lei una vittima di quella violenza.

Mia madre ha cercato di uccidermi, per quanto ricordo io almeno tre o quattro volte. La situazione in casa era insostenibile. Mia madre era molto violenta. Venivo picchiata, mia nonna anziana veniva picchiata.

Successivamente, la giornalista Ferrari spiega anche come la madre avrebbe cercato di ucciderla:

Una volta ha cercato di annegarmi…Vedevo il diavolo nei suoi occhi. Al di là della lettura medica c’è qualcos’altro che non è spiegabile. Era gelosa, ma la gelosia non basta a spiegare tutto questo.

Il motivo di tanta sofferenza e violenza subita, poi, le è stato spiegato dal padre con le seguenti parole:

Mio padre una volta disse che non ero stata desiderata. Ero capitata e avevano deciso di tenermi. Non sono riuscita a perdonarla e faccio fatica a confrontarmi con il perdono anche se negli ultimi anni ho smussato questo mio lato. Da adulta le ho parlato, le ho presentato anche i miei figli a cui non volevo negare il diritto di avere una nonna, ma io non sono mai riuscita ad abbracciarla.

Seguici su Instagram cliccando QUI!