Cos’è Hinge? L’app di incontri arriva in Italia: è a pagamento? Tutto quello che c’è da sapere

Cos'è Hinge? Scopriamo insieme l'app arrivata in Italia che promette di trovare l'amore: ecco come funziona

Hinge è la nuova app che aiuta le persone a incontrarsi; da poco è attiva anche in Italia, ma cosa c’è da sapere? È a pagamento?

Tinder, Grindr, Bumble e chi più ne ha, più ne metta: oggi fra le app di incontri in Italia è possibile usare anche Hinge! Come funziona? Esattamente come le altre applicazioni appena menzionate, anche questa si prefigge il compito di far trovare l’amore agli utenti che fanno parte del suo network.

Hinge è un’app di incontri pensata per essere presto cancellata: perché? Perché l’amore arriva presto per le persone che scelgono di usarla facendo incontri dopo una breve chat. Questa applicazione, dunque, non ha l’obiettivo di far collezionare primi appuntamenti fallimentari, ma di lanciare le basi per una vera e duratura relazione.

Il CEO di Hinge – Justin McLeod – in merito all’app oggi disponibile anche in Italia ha detto: “Oggi, in un mondo digitale, è facile mettere Mi piace e scorrere i profili senza creare legami significativi o intrecciare relazioni. Hinge vuole cambiare questa tendenza. Crediamo nel nostro mantra – creata per essere cancellata – e il nostro obiettivo è aiutare le persone a conoscere qualcuno di speciale e cancellare l’app il prima possibile”.

Cos’è Hinge? E come funziona?

Hinge è un’app di incontri che fa trovare l’amore agli utenti che la utilizzano: è stata progettata per creare incontri di qualità, incoraggiando conversazioni di spessore che portano ad appuntamenti galanti e difficili da dimenticare. Secondo i capisaldi dell’azienda che si è occupata di dare vita a Hinge, le relazioni sono più soddisfacenti se la comunicazione e le conversazioni sono buone e avvincenti.

Insomma, bando alla noia! L’algoritmo di quest’app – da oggi anche in Italia – abbina dunque le persone in base alle loro preferenze e che hanno dunque maggiori possibilità di piacersi. Come accade questo fenomeno? Semplice: grazie al machine learning. Hinge, infatti, mostra agli utenti i profili più compatibili con il proprio.

Successivamente, poi, l’opzione “Incontro dal vivo” verifica se effettivamente gli utenti sono usciti con le persone con le quali hanno fatto match, chiedendo riscontro di come sia andata! Niente male, eh? Quest’app sembra essere la rivoluzione in quanto a incontri e a nuove esperienze.

Funziona davvero?

Hinge funziona davvero? Secondo gli esperti sì e il motivo risiede nel suo team che ha al suo interno ricercatori, scienziati comportamentali, professionisti specializzati in ambito dati e psicologi che analizzano tutte le fasi dell’esperienza di incontro mediante l’app. Il dipartimento che si occupa dei fattori determinanti per il buon esito di una relazione è denominato l’Hinge Labs.

Cosa sono gli spunti?

Su Hinge è possibile trovare una serie di spunti per completare il proprio profilo; si parte da tre domande a scelta a cui rispondere e vi è poi la possibilità di aggiungere risposte video o vocali. La voce è infatti un elemento molto apprezzato dagli utenti che hanno scaricato l’app, in Italia e all’estero.

Gli spunti, comunque, sono in continuo aggiornamento e comprendono domande su animali da compagnia, sul segno zodiacale e via discorrendo. Ancora, poi, Hinge è considerata un’app molto inclusiva, poiché al suo interno – alla voce “genere” – troviamo anche “non binario”.

Attualmente Hinge offre più di 50 opzioni di genere, con la possibilità poi di completare questo passaggio anche manualmente, inserendo la propria, se non la si trova fra quelle proposte. Ancora, poi, è possibile inserire anche che tipo di relazione si vuole instaurare con gli utenti con cui si fa match.

Ad esempio se si è in cerca di una storia da una notte, di una relazione stabile, dell’esplorazione della non-monogamia etica ecc ecc. In questo modo, dunque, gli utenti non perdono tempo rischiando di non trovare quello che stanno cercando o di far vacillare i propri valori, promuovendo la sincerità.

È a pagamento?

Hinge non è a pagamento, ma esiste una versione Plus dell’app; questa – al prezzo di 20,83 euro mensili – consente di ottenere più profili in linea con il proprio e di avere like prioritari rispetto agli altri.

Seguici su Instagram