Carlo Rienzi del Codacons di che partito politico è? Cosa sappiamo del suo orientamento politico?

Vi siete mai chiesti a quale movimento politico appartenga il famoso difensore dei consumatori Carlo Rienzi del Codacons?

Carlo Rienzi è il fondatore di una delle maggiori associazioni a difesa dei consumatori, il Codacons. Sapete che in passato ha anche tentato la carriera in politica? Di seguito tutti i dettagli!

Leggi anche: Chiara Ferragni contro Fedez, la nuova frecciatina in un video su Tiktok

Sempre pronto a difendere i consumatori e tutelarli da truffe e raggiri, Carlo Rienzi ha fondato a metà degli anni Ottanta il Codacons, un movimento a difesa degli utenti. Sapete di che partito è il presidente del Codacons? Di seguito tutti i dettagli!

Cosa sappiamo del suo orientamento politico?

Carlo Rienzi ha fatto il suo ingresso in politica nel 1987, candidandosi alle elezioni politiche nella lista dei Verdi alla Camera dei Deputati. Nel 2004 ha fondato la Lista Consumatori, un partito politico per la tutela dei diritti dei consumatori, ispirato allo statunitense Ralph Nader. Lo stesso anno si è candidato come capolista alle elezioni europee del 2004. Nel 2006 si è candidato alla Camera dei deputati in diverse circoscrizioni, senza riuscire a ottenere preferenze tali da essere eletto.

In occasione delle elezioni amministrative di Roma del 2016 si è candidato sindaco, non venendo però eletto con soltanto lo 0,21 per cento dei voti.

Ecco tutto sulla sua carriera

Nato a Salerno l’8 ottobre 1946, sotto il segno zodiacale della Bilancia, Carlo Rienzi è vissuto nella città campana fino al diploma. A metà degli anni Sessanta si è quindi trasferito a Roma per studiare all’Università La Sapienza, laureandosi in Giurisprudenza nel 1968. Già l’anno dopo il conseguimento della laurea, nel 1969, è stato individuato come guida del Collettivo Politico Giuridico, un’associazione di avvocati.

Grazie alla specializzazione in diritto scolastico, diritto amministrativo e diritto dei consumatori, Carlo Rienzi ha così fondato nel 1986, insieme ad altri giuristi, il Codacons, un movimento ambientalista, di cui è diventato presidente. In breve tempo il sodalizio ha coinvolto varie associazioni di utenti, diffondendosi in tutta Italia. Nello stesso anno si è iscritto come giornalista pubblicista all’Ordine dei giornalisti del Lazio.

Carlo Rienzi esercita anche la professione di avvocato presso il suo studio legale di famiglia, dove, accanto ad altri soci, lavora anche suo figlio Vincenzo.

Stipendio di Carlo Rienzi

Nel web compare spesso associato il nome di Carlo Rienzi al termine stipendio, anche se sovente è riferito alle sue lotte in difesa dei consumatori. In effetti non ci sono voci attendibili in merito a quanto ammontino i guadagni del presidente del Codacons. Comunque Rienzi, come socio fondatore dello studio legale che porta il suo nome, percepirebbe le parcelle riferite alla sua professione.

Seguici su Instagram