Arisa

La malattia di Arisa: «Ecco perché taglio sempre i capelli»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Molti si chiedono perché Arisa porti sempre i capelli cortissimi. La cantante, nel corso di una Instagram story, ha rivelato tutta la verità sul motivo per cui non lascia allungare i suoi capelli: soffre di un disturbo compulsivo.

La malattia di Arisa

Arisa ha raccontato, per la prima volta in assoluto, della sua malattia. La cantante, infatti, ha svelato di essere costretta a portare i capelli corti a causa della tricotillomania. Dietro la scelta di tagliare sempre la sua chioma scura, dunque, non c’è semplicemente la voglia di cambiare look e presentarsi al pubblico sempre rinnovata, ma un disturbo molto più grave.

Arisa, quindi, soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo provocato dallo stress e che spinge a strapparsi i capelli. Chi ne è affetto, infatti, tocca sempre le ciocche e, senza accorgersene, arriva a strapparle. La confessione è arrivata su Instagram, dove l’artista di Sincerità ha chiesto ai follower, tramite un sondaggio, se la preferiscono con i capelli corti o lunghi.

Cos’è la tricotillomania

La tricotillomania è un disturbo ossessivo-compulsivo che porta a strapparsi i capelli dal cuoio capelluto. Ma non solo, anche le sopracciglia e i peli. Questa patologia lascia dei segni fisici, come delle chiazze sulla testa, che possono spesso causare disagio e problemi nei rapporti interpersonali. La tricotillomania esiste in forme diverse: c’è quella più lieve, che è gestibile; in altri casi, invece, il desiderio di strappare i propri capelli diventa incontrollabile e davvero dannoso. La patologia è cronica e, se non viene curata nel modo giusto, può peggiorare nel corso del tempo.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.