Donatella Rettore

Donatella Rettore

Donatella Rettore: «Niente terapia, solo tanta paura»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Del dramma di Donatella Rettore ve ne avevamo già parlato. L’icona della musica pop italiana ha parlato ancora una volta delle operazioni subite. Ospite a Storie Italiane, la cantante ha raccontato a Eleonora Daniele il periodo difficile che ha affrontato. Oggi Donatella sta bene e ringrazia chi l’ha sempre sostenuta nella sua battaglia.

Donatella Rettore parla del suo periodo difficile

Ecco le parole della cantante:

La prima operazione l’ho avuta il 3 marzo. Avevo fatto dei controlli e mi avevano trovato un sassolino. Ho fatto anche l’agoaspirato. Sembrava fosse una cosa anomala ma si pensava non fosse niente. Il 13 marzo mi hanno richiamato e mi hanno detto di tornare e che stava andando in metastasi. Lì ho capito che era maligno. A causa dell’emergenza sanitaria erano già state tolte le camere operatorie, molte erano diventate camere per l’ossigeno. Ho pensato: “Chissà se ne esco via!” Sembrava di stare in un campo di concentramento, tutte con il proprio fagotto; nessuno parlava, ci si capiva con gli occhi.

Nonostante tutto, Donatella ce l’ha fatta e grazie anche alla sua forza d’animo oggi è in splendida forma:

Sono completamente pulita, non dovrò fare nessuna terapia. Avevo paura, non era pronta a perdere i capelli.

Un grande esempio!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv