Enzo Salvi

Foto: @enzo_salvi [IG]

Enzo Salvi malmenato da uno sconosciuto: «Ha tirato sassi al mio pappagallo»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È successo a Ostia Antica: un uomo ha tirato dei sassi a Fly, il pappagallo del comico romano e successivamente ha preso a calci anche lo stesso Enzo Salvi che tentava di difendere l’animale. L’attore aveva liberato l’uccello come fa spesso e questo si stava riposando su un palo quando lo sconosciuto ha iniziato a prenderlo a sassate.

Leggi anche: Matilda Ferragni ha un tumore: le parole dell’influencer commuovo il web

Enzo Salvi malmenato da uno sconosciuto

Nonostante l’attore e comico abbia più volte intimato all’uomo di smetterla, questo ha continuato fino a rendere il pappagallo privo di coscienza. Salvi è arrivato per soccorrerlo e lo sconosciuto si è accanito su di lui, colpendolo più volte e prendendolo a calci. La vicenda è stata filmata da un’amico del comico che era insieme a lui per fare alcune riprese.

Le condizioni di Fly

Il pappagallo è stato soccorso e sedato, ma le sue condizioni sono gravi. Nel referto del veterinario si legge:

Frattura cranica con edema delle strutture soprastanti e evidente lesione lacero-contusa sul frontale destro.

Enzo Salvi è addestratore e Presidente dell’Associazione Passione Pappagalli Freeflight è amareggiato e scosso. La polizia sta cercando l’uomo che compiuto questo vile gesto. Ecco il commento dell’attore:

Pensavo avesse ucciso Fly. Mentre stavo inginocchiato con Fly fra le mani credendo che fosse ormai morto, quello è arrivato alle mie spalle e ha cominciato a prendermi a calci. Io ero troppo sconvolto per farci caso, altrimenti sarebbe andata in un altro modo. Mi chiedo: perché? Che gli aveva fatto di male quella bestiola così bella e innocente? In quel personaggio ho visto tanta cattiveria gratuita, crudeltà senza senso. Ho paura che possa fare qualcosa del genere con bambini o anziani, per questo spero che lo prendano subito. Deve essere punito.

Non possiamo che accodarci a queste parole e sperare che vengano presi reali provvedimenti.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv