Nina Zilli contro Levante? «Mi copia»: i fan non hanno dubbi

Nina Zilli contro Levante? Pare proprio di sì! Ecco il video in cui la Zilli accusa una cantante di averla copiata: l'attacco su Instagram.

C’è maretta tra Nina Zilli e Levante? Non è dato saperlo, ma i più affezionati della cantautrice siciliana non hanno dubbi: dietro le parole della Zilli, c’è senza dubbio un attacco a Claudia Lagona, vero nome di Levante. Ecco cosa sta succedendo.

Leggi anche: Nina Zilli: età, fidanzato, malattia, figli, carriera, Instagram

Nina Zilli contro Levante? «Mi ha copiato la cofana»

Nina Zilli sembra aver visto di recente il nuovo video di Levante, la cantautrice siciliana recentemente tornata alla musica con il brano Dall’alta al tramonto. Proprio nel videoclip della canzone (che potete vedere cliccando QUI), l’eclettica cantante di Tikibombom mostra un’acconciatura elegante e retrò, una “cofana” – come la definisce Nina Zilli – molto simile a quella sfoggiata anni addietro da quest’ultima. Levante ha copiato Nina e quest’ultima se n’è accorta?

Levante con il suo nuovo look nel video di "Dall'alba al tramonto"

Levante con il suo nuovo look nel video di “Dall’alba al tramonto”

Nina Zilli con un look di qualche anno fa, vi ricorda forse Levante?

Nina Zilli con un look di qualche anno fa, vi ricorda forse Levante? / Foto: Fabio Ferrari

Video: Nina Zilli parla di Levante?

La Zilli, in alcune Instagram stories, ha parlato di una collega che le avrebbe copiato il look, nello specifico la “cofana” che lei portava già dieci anni fa. Secondo Nina, insomma, questa collega cantante le avrebbe scopiazzato il look. Ma a chi si riferisce? Lei non lascia trapelare alcun nome, ma i fan di Levante sono certi che si riferisca alla loro beniamina. È proprio così?

Nina contro Marco Mengoni: per non dimenticare…

Nina non è nuova a questi (presunti) attacchi ai colleghi. Poco meno di due anni fa, l’artista, infatti, era finita al centro di una polemica per via di un like “contro” Marco Mengoni. Ma cos’era successo? Ripercorriamo quanto avvenuto: Mengoni, in un’intervista a Il Messaggero, aveva fatto la seguente dichiarazione:

Questi cantautori andrebbero cantati e ricantati: fanno parte della nostra cultura e i giovani non li conoscono abbastanza, purtroppo. A scuola si dovrebbe studiare anche De André, oltre Pascoli e Leopardi

Mariella Venegoni, critico musicale de La Stampa, aveva prontamente commentato la dichiarazione di Mengoni. Ecco cosa aveva scritto su Twitter:

Anche lui li deve ascoltare e ricantare

Quello che, però, aveva stranito allora i fan di Mengoni è il fatto che Nina Zilli avesse messo un like al commento della Venegoni. Immediata, quindi, la loro reazione per difendere l’amato beniamino.

Insomma, quello di oggi è un attacco a Levante? Chi può dirlo, la Zilli non ha fatto nomi. Ma a volte una “cofana” dice più di mille parole. E una polemica, si sa, attira a sé più riflettori che un nuovo disco.