Achille Lauro: qual è il suo vero nome? Perché ha scelto questo? Quanti anni ha e dove è nato?

Sapete tutto su Achille Lauro? Ad esempio, conoscete il suo vero nome? Perché ha scelto di farsi chiamare Achille? Quando e dove è nato?

Achille Lauro è uno dei cantanti più amati e discussi della scena musicale italiana. Anche in gara all’Eurovision 2022 in rappresentanza di San Marino, l’artista non è certo nuovo alle partecipazioni televisive sia in kermesse musicali come il Festival di Sanremo che all’interno di altri contenitori, si veda per esempio il reality game Pechino Express, a cui partecipò nel ruolo di concorrente. Istrionico e dalle mille risorse, chi è davvero Achille Lauro? Andiamo a conoscere meglio insieme qualche dettaglio e curiosità in più in merito alla sua vita privata e professionale.

Leggi anche: Eurovision 2022, San Marino: cosa c’entra Achille Lauro? Chi sono stati i rappresentanti degli altri anni?

Achille Lauro: qual è il suo vero nome?

Achille Lauro è il vero nome dell’interprete di Rolls Royce? No, si tratta infatti di uno pseudonimo artistico. Il cantante è registrato all’anagrafe come Lauro De Marinis.

Perché ha scelto questo nome d’arte?

Achille Lauro ha scelto questo nome d’arte per via dell’omonimia con il celebre armatore partenopeo. Un’associazione che fin dalla più giovane età tutti gli affibbiavano scherzosamente per via del suo nome di battesimo.

Achille Lauro: quanti anni ha e dove è nato?

Lauro è nato a Verona l’11 luglio del 1990, sotto il segno zodiacale del Cancro. Ha 32 anni. Il cantante ha parlato spesso della propria infanzia difficile. Ecco i suoi ricordi in un’intervista rilasciata a Today.it:

Mio padre di giorno insegnava pur di portare a casa quattro soldi e di notte non dormiva ossessionato dal rimanere condannato in una misera vita. Ho visto mia madre fare lavori umilianti ma caritatevoli: lei ha vissuto per gli altri, andava sulla strada ad aiutare prostitute a salvarsi assumendosi grandi rischi, ospitava a casa bambini di famiglie in difficoltà anche quando noi stessi eravamo disperati.

Seguici su Instagram cliccando QUI!