Raffaella Carrà, chi era il suo compagno al momento della morte? Aveva figli? Tutto sulla sua vita privata

Raffaella Carrà, la compianta conduttrice e cantante italiana, aveva un compagno al momento della morte? Scopriamo tutta la verità!

Raffaella Carrà è venuta a mancare il 5 luglio del 2021. In occasione di questo primo anniversario della sua scomparsa, vogliamo ricordarla anche parlando dei suoi amori. La compianta conduttrice e cantante scomparsa all’età di 78 anni, aveva un compagno nei suoi ultimi anni di vita? E poi: la Raffa aveva figli? Andiamo a scoprire meglio insieme tutti i dettagli e le curiosità che riguardano questi ambiti della sua sfera privata.

Leggi anche: Alena Seredova e Ilaria D’Amico, in che rapporti sono oggi? Come vanno le cose con l’ex marito Buffon? Ecco la verità

Raffaella Carrà, chi era il suo compagno al momento della morte?

Raffaella Carrà, la compianta conduttrice e cantante italiana, aveva un compagno al momento della morte? Parrebbe proprio di no, per quanto lei sia sempre stata molto riservata e forse non avrebbe in ogni caso comunicato una sua love story alla stampa. Quel che è certo è che a dare la notizia della scomparsa della Raffa sia stato l’ex compagno storico, il coreografo Sergio Japino, a cui era rimasta molto legata. Ecco le parole del triste annuncio dell’artista, il 5 luglio del 2021:

Raffaella ci ha lasciati. E’ andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre

I due erano talmente uniti che sulla lapide di Carrà che riposa nel cimitero di Porto Santo Stefano, in provincia di Grosseto, l’epitaffio recita:

Al mio compagno in tutti i sensi, compagno di di tutta la vita Sergio Iapino. Alla mia compagna in tutti i sensi, compagna di tutta la vita, Raffaella.

Raffaella Carrà aveva figli?

Raffaella Carrà, la compianta conduttrice e cantante italiana, aveva figli? La risposta a questa domanda è no. O quasi. La celebre regina dei nostri piccoli schermi aveva più volte dichiarato di non essere diventata mamma per scelta: dovendo viaggiare molto per lavoro tra l’Italia e il Sud America, non avrebbe mai voluto far crescere il proprio bambino “in valigia”. Inoltre, pare che la Raffa non potesse concepire. Ai tempi, il suo ginecologo le avrebbe detto:

Raffaella, ti devi rassegnare, il tuo fisico non ti permette più di affrontare una gravidanza

Questa frase la fece soffrire molto, ma Carrà si è circondata d’amore oltre che grazie ai suoi fan, anche per le numerose adozioni a distanza che ha deciso di fare nel corso del tempo. Sembra che anche i bimbi adottati siano citati nel suo testamento e che beneficeranno di parte dell’incredibile eredità della diva.

Seguici su Instagram cliccando QUI!