Fomo malattia di Victoria dei Maneskin: cos’è, significato, sintomi, come superarla, quante persone soffrono di Fomo

La Fomo è la malattia di cui soffre Victoria dei Maneskin, ma in cosa consiste? Quali sono i sintomi? I dettagli a seguire nell'articolo!

La Fomo è la malattia da cui è affetta Victoria De Angelis, la bassista dei Maneskin. Ma cosa comporta questa patologia? E chi ne soffre?

Leggi anche: Donatella Rettore malattia: prima il tumore e poi la talassemia, di cosa si tratta? Cos’è, sintomi, conseguenze, cura

Cos’è la Fomo, la malattia di Victoria dei Maneskin

Alla base di questa malattia c’è l’ansia e a soffrirne, fra tutti, c’è anche Victoria, la bassista dei Maneskin. Ma cos’è davvero la Fomo? La musicista è stata intervistata nel programma Say waaad? su Radio Deejay e ha dichiarato quanto segue:

Ho la peggiore Fomo del mondo. Pure se sono stanchissima devo uscire ogni giorno, se no mi perdo qualcosa. Un giorno eravamo a New York e siamo rientrati in hotel all’1 di notte. Thomas (chitarrista della band, ndr) mi chiede di uscire, ma io ero cotta. Ero a letto e alle 2 mi manda un messaggio: ‘Sono a casa di Madonna’. Mi ha fatto salire la Fomo.

Dopo le parole di Victoria, sui social gli utenti si sono scatenati e hanno ammesso in molti di soffrire di Fomo

Significato

Il significato letterale di Fomo è, dall’inglese, Fear of missing something, ovvero – letteralmente – “la paura di perdersi qualcosa”.

Come si supera?

Gli esperti suggeriscono che per superare questa malattia bisognerebbe prendere un periodo di pausa dai social network e fare la prova di NON partecipare a tutti i costi agli eventi o a una serata che non si vuole assolutamente perdere. Solamente in questo modo, quindi, la Fomo può essere tenuta sotto controllo.

Sintomi

La malattia di Victoria dei Maneskin prevede diversi sintomi: come abbiamo detto, alla base di essa c’è l’ansia e il bisogno continuo di essere sempre connessi e in contatto con le attività che svolgono gli altri, per paura di esserne esclusi. L’Istituto Europeo Dipendenze ha spiegato che la Fomo nasce da un bisogno del tutto umano (e sano) di sentirsi parte di un gruppo, dalla necessità di comunicare e di stare all’interno di un ambito circoscritto. Nonostante questo, però, chi soffre di questa patologia ha la percezione che gli altri abbiano interazioni sociali più divertenti e stimolanti di quelle che sta avendo la persona diretta interessata in quell’esatto momento. Questo genera forte senso di stress e problemi di autostima.

Con l’avvento dei social, poi, la malattia di cui soffre anche Victoria dei Maneskin ha allargato i suoi confini. Ecco la Fomo spiegata dall’Istituto Europeo Dipendenze:

La Fomo è strettamente connessa con la dipendenza da smartphone in quanto questo specifico device, che ormai ci accompagna ovunque, ci permette di avere sempre l’opportunità di controllare i nostri social (Facebook, Twitter, Instagram, WhatsApp) e le nostre mail, di essere sempre raggiungibili in qualsiasi ora e in qualsiasi contesto noi siamo.

E ancora:

I device fanno parte della nostra epoca e della nostra vita, ci appartengono, tuttavia rischiamo di sviluppare un rapporto ambiguo con i social network, per questo motivo occorre sempre mantenere alta la consapevolezza del bisogno emotivo che ci porta a utilizzarli, dello spazio che occupano nella nostra vita e dal valore e importanza che gli attribuiamo.

Seguici su Instagram cliccando QUI!