2 '  
Categorie Cinema

La Gabbianella e il Gatto torna al cinema: le date dell’evento speciale

Una bellissima notizia per i più nostalgici ma anche una bellissima occasione per farlo conoscere alla generazione attuale: in occasione del suo primo ventennale uscirà a breve nelle sale cinematografiche italiane “La Gabbianella e il Gatto”, il cartone animato italiano più visto di sempre.

Un evento davvero speciale attraverso il quale rivivremo uno dei momenti più importanti per l’animazione italiana.

Il film diretto da Enzo d’Alò e sceneggiato insieme a Umberto Marino, con i disegni di Walter Cavazzuti, sarà proiettato nelle sale come evento speciale dal 21 al 24 marzo 2019 e distribuito da CG Entertainment in collaborazione con RTI, Infinity e con ECI Consorzio Esercenti Cinema. Da non perdere!

Guarda il trailer

Già al cinema nel 1998

Non è la prima volta de La Gabbianella e il Gatto al cinema. L’adattamento sul grande schermo del romanzo “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepùlveda già nel 1998 aveva scaldato i cuori di tutta Italia.

Il cartone nel Natale del 1998 aveva raggiunto al Box Office la cifra record di oltre 20 miliardi di lire di incasso, diventando così il cartoon italiano più visto e sfidando i kolossal animati americani. Grazie allo straordinario successo il film vinse il Nastro d’Argento e il Premio del Pubblico al Festival di Montreal del 1999.

Il film

Il film recupera i valori profondi del romanzo. Libertà, accoglienza, accettazione di sé sono sono alcuni dei principi che rendono questo classico del cinema un film di grande attualità e importanza ancora oggi.

È un giorno come tanti per il gatto Zorba (la cui voce è di Carlo Verdone) quando improvvisamente una gabbiana, avvelenata da una macchia di petrolio in mare, precipita nel suo giardino, e in punto di morte, gli affida il proprio uovo strappandogli tre promesse: di non mangiarlo, di averne cura finché non si schiuderà e di insegnare a volare al nascituro. La gabbianella orfana viene battezzata Fortunata dall’intera comunità dei gatti. La piccola dovrà imparare a conoscersi e capire di non essere un gatto, prima di imparare a volare.

Questa è un’occasione da non perdere per apprezzare ancora una volta il lungometraggio di cui molti si erano già innamorati più di 20 anni fa!

Partecipa alla discussione...

Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico. Campi obbligatori*