Fedez VS Tiziano Ferro

Tiziano Ferro VS Fedez: «Non accetto scuse!»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Di recente la polemica Ferro – Fedez ha invaso i social: i due cantanti hanno discusso in merito ad una vecchia canzone del rapper milanese, in cui veniva fatto riferimento all’orientamento sessuale del cantante di Latina, in modo abbastanza esplicito e per niente delicato. Tutti si sono chiesti perché questo catfight sia arrivato con anni di ritardo, ma non sono poche le persone che si schierano a favore di Tiziano Ferro. Il cantante di Sere Nere ha da poco dichiarato di non accettare le scuse del suo antagonista, vediamo perché.

Tiziano Ferro VS Fedez

 

La frase infelice nella canzone del rapper di Milano è:

Mi interessa che Tiziano Ferro abbia fatto outing. Ora so che ha mangiato più wurstel che crauti

Fedez, sapendo del risentimento di Tiziano Ferro, si è subito scusato – dapprima con la comunità LGBT tutta e successivamente con Ferro stesso. Ha così proposto al collega di intraprendere un progetto musicale insieme, ma la risposta di Tiziano è tardata ad arrivare e Federico Lucia l’ha presa un po’ male:

Ieri ho cercato di chiarire il mio pensiero sull’accusa di omofobia e bullismo cercando di prendere l’ennesima polemica e trasformarla per una volta in qualcosa di costruttivo. Oltre a non aver ricevuto nessuna risposta a questa mia proposta né privatamente né pubblicamente questa mattina trovo ancora il mio nome associato alle parole: omofobo, bullo e omofobia. La canzone si intitola Tutto il Contrario ovvero scrivo tutto il contrario di ciò che penso e anche nel momento in cui l’ho scritta non ha mai voluto esserci un testo omofobo ma… tutto il contrario! Mi sono solo stupito di questo tempismo in cui parte una caccia alle streghe per un mio testo di 10 anni fa.

Le dichiarazioni di Tiziano Ferro

 

Finalmente il cantante originario di Latina ha detto la sua in un’intervista del Corriere della Sera. L’ascia di guerra non sembra ancora deposta e Tiziano non accetta scuse:

Il terreno sul quale i bulli e gli odiatori trovano spazio è sempre lo stesso. È lo stesso di trenta anni fa quando a scuola mi chiamavano con certe parole, mi spingevano fuori e queste scuse non bastano più. E le scuse sono sempre le stesse e sono: «L’ho fatto molto tempo fa, l’ha fatto anche lui, ma stavo scherzando». Non va più bene, perché io sono stufo di vedere questa gente mettere l’ennesimo like o cuoricino al post che racconta la notizia di un ragazzo o di una ragazza che si sono tolti la vita per questi motivi. Le parole hanno un peso.

Ultimamente, ospite da Fabio Fazio, Tiziano Ferro aveva inscenato un perfetto monologo proprio sull’importanza di riconoscere e combattere i cosiddetti haters. Forse però è ancora presto per augurarsi che fra i due cantanti scorra buon sangue.

Il video

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv