Lucio Presta distrugge Barbara D’Urso: «Suora laica in paillettes»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Barbara D'Urso al centro della bufera: continuano le critiche nei suoi confronti, stavolta a parlare è Lucio Presta, l'agente delle star.

Com’è che si dice? Tanto va la gatta al lardo, che ci lascia lo zampino! È proprio quello che è successo a Barbara D’Urso, che non di rado è stata criticata per le sue trasmissioni, ritenute (nel migliore dei casi) trash, ma stavolta è la protagonista di una petizione che mira a chiudere tutti i suoi programmi. E intanto, dopo l’intervento ironico ma tagliente di Paolo Bonolis, anche Lucio Presta, agente delle star e marito di Paola Perego, ha deciso di dire la sua.

Tutti contro Barbara D’Urso

Non è un buon momento per la povera Barbara D’Urso: nonostante la conduttrice sembri volare alto, le critiche degli ultimi giorni sono state davvero pesanti e la petizione per chiudere la sua trasmissione ha ottenuto, in poche ore, centinaia di migliaia di firme. Intanto, però, a criticare la D’Urso non è solo la gente comune, ma anche alcuni colleghi. Dopo Paolo Bonolis, ecco le parole durissime di Lucio Presta:

Posto che l’orrore televisivo che produce ogni giorno, ogni mese, ogni anno la suora Laica in paillettes (naturalmente nulla a che fare con le Suore Laiche vere che sono esempi da seguire) è ormai da tempo sotto gli occhi di tutti e quindi vorrei non tornare sull’argomento, quello che mi domando ogni giorno è: come mai una Testata giornalistica VIDEONEWS accetta di mettere la firma su tanto poco e tanto orrore? (…) Si potrebbe obiettare che forse è l’Editore in persona che desidera mettere in onda questo scempio mal digerito anche dagli altri Talents delle reti Mediaset (…) lo trovo impossibile da accettare e da crederlo anche perché lo stile di PierSilvio è davvero altra categoria. Il mistero allora si infittisce, perché la Testata, il cdr, l’ordine dei giornalisti etc permettono ciò? Io faccio da tempo la mia parte e nessuno dei miei assistiti va ospite dalla Signora delle paillettes e la mia parte credo di averla fatta, ora che la facciano gli altri. Oppure serve a qualcosa o qualcuno che ci sia in onda questo scempio? Tacere equivale ad essere complici di tale orrore e personalmente non amo esserlo. Ah saperlo.

Un altro nome illustre dello spettacolo contro la D’Urso. La lista continua a farsi sempre più fitta. Barbara continuerà a far finta di niente o prima o poi risponderà?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
DonnaPOP è un magazine al femminile, per scoprire tutte le news che riguardano il mondo del gossip, della televisione e dello spettacolo.