Le Donatella

Le Donatella, arrestato il fidanzato di Silvia Provvedi, a 6 giorni dal parto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Triste risveglio per la metà mora del duo Le Donatella: Silvia Provvedi, diventata mamma della piccola Nicole solo pochi giorni fa, sta vivendo ore difficili perché il suo fidanzato, Giorgio De Stefano è stato arrestato nella notte.

Silvia Provvedi, arrestato il fidanzato

Neanche il tempo di gioire per la nascita di Nicole, che sulla vita di Silvia Provvedi si è posata una nube scura: Giorgio De Stefano, come rivelato dal quotidiano Repubblica, è stato arrestato insieme ad altre persone legate alla ‘ndrangheta, tutte appartenenti all’élite dei clan di Reggio Calabria.

Leggi anche: Le Donatella: Silvia Provvedi è diventata mamma (FOTO)

Ecco cosa dice Repubblica a proposito di Giorgio De Stefano:

De Stefano era stato spedito nel Nord Italia per far girare i soldi di famiglia e smettere di dare nell’occhio. Tuttavia sarebbe sempre stato pienamente integrato nelle dinamiche mafiose di casa. Sotto la Madonnina faceva la bella vita, mostrandosi come giovane e rampante uomo di affari.

Del ragazzo, in verità, si sa davvero molto poco: si fa chiamare Malefix, non ama i social e tiene segreta la propria vita privata, tant’è che trovare suoi scatti è davvero un’impresa.

Silvia Provvedi e Giorgio De Stefano detto Malefix

Silvia Provvedi e Giorgio De Stefano detto Malefix

Silvia Provvedi e Giorgio De Stefano detto Malefix

Silvia Provvedi e Giorgio De Stefano detto Malefix

Le accuse a Giorgio De Stefano

Ecco cosa si legge su Repubblica a proposito delle accuse rivolte al giovane:

Giorgetto “speciale” lo era soprattutto per la famiglia: quando il clan chiamava, tornava a vestire i panni del giovane boss, per conto dei De Stefano incaricato a sedare tensioni, imporre accordi, dettare regole. Ora, lui, assieme ad altre venti persone, ha ricevuto un’ordinanza di custodia cautelare, notificata nella notte. Le accuse sono varie: associazione mafiosa, estorsione a imprenditori e commercianti, detenzione e porto illegale di armi, aggravati dal metodo e dalla agevolazione mafiosa.

Per Giulia, purtroppo, ricomincia l’incubo: in passato era stata legata a Fabrizio Corona che, per gran parte della loro relazione, è stato recluso in galera.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Editoria e Giornalismo, ha cercato di unire le sue passioni al lavoro, che l'hanno portata ad occuparsi di raccontare storie che vi faranno appassionare. Curiosa ed eclettica, non può vivere senza il suo lago.