Tiziano Ferro come Garko, una fidanzata finta per lui: lo sfogo

Tiziano Ferro fra poco sbarcherà su Amazon Prime con il suo documentario, in cui parlerà anche del suo coming out.

Il coming out di Gabriel Garko ha fatto molto scalpore, soprattutto per le modalità in cui è avvenuto. L’attore, dopo anni di silenzio e finte relazioni, ha ammesso di essere gay in diretta televisiva. Oggi, dopo qualche settimana dall’accaduto, anche un’altra nota personalità del nostro ambiente artistico ha da dire qualcosa in merito: stiamo parlando di Tiziano Ferro. Ma cosa è successo al cantante?

Leggi anche: Garko gay, «Soldi sporchi guadagnati con le bugie»: il duro attacco

Tiziano Ferro parla del coming out

Tiziano Ferro fra poco sbarcherà su Amazon Prime con il suo documentario autobiografico, nel corso del quale parlerà anche della sua vita prima del coming out. Sembra infatti che molti discografici, con il fine di preservare la sua immagine di eterosessuale e mettere a tacere le voci sulla sua presunta omosessualità, avrebbero voluto che si fidanzasse con una ragazza. Ovviamente per finta. La proposta è stata male accolta dal cantante che ha rifiutato categoricamente.

Le parole di Tiziano Ferro

Sull’inserto del Corriere della Sera, Sette, vengono riportati alcuni stralci delle parole di Tiziano Ferro nel documentario. Ecco cosa dice:

Dopo il rapporto con il cibo e con il corpo, ecco un altro grande problema. Si parlava di me come gay e non andava bene. Mi gelo quando mi accorgo che il problema a un certo punto non era solo mio. Ma decido di non mentire, non invento fidanzate.

Ma anche in Francia le cose sono andate allo stesso modo:

La mia casa discografica francese ogni volta che arrivavo a Parigi per una promozione mi faceva indossare abiti con codici più maschili.

La situazione è poi radicalmente cambiata dopo il coming out e la sensazione di libertà:

La verità mi ha reso libero, l’onestà e la sincerità mi hanno avvicinato ancor più alle persone.

Non vediamo l’ora di vedere il documentario di Tiziano Ferro!