I genitori di Nicola Tanturli

Nicola Tanturli, bambino scomparso e ritrovato: chi sono i genitori? Che lavoro fanno? Dove vivono?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nicola Tanturli è il bimbo scomparso (e fortunatamente ritrovato) nella zona di Firenze. I dubbi da chiarire sono ancora molti, soprattutto quelli sui suoi genitori: chi sono? E dove vivono?

Leggi anche: Nicola Tanturli, bambino di Mugello: era scomparso anche il fratello

Chi sono i genitori di Nicola Tanturli e dove vivono?

Nicola Tanturli era scomparso nelle campagne del Mugello all’età di soli 2 anni; il bimbo fortunatamente è stato ritrovato dal giornalista Rai Giuseppe Di Tommaso, a 3 chilometri dalla sua abitazione, in mezzo alla natura incontaminata.

giuseppe di tommaso giornalista rai che ha trovato il bambino scomparso nicola tanturli

I suoi genitori – Leonardo e Pina – hanno deciso anni fa di andare a vivere nella Valle di Campanara proprio per avvicinarsi alla natura e dire addio alla vita in città.

nicola tanturli bambino scomparso ritrovato mugello scarpe sandali cosa non torna

Che lavoro fanno i genitori del bimbo scomparso?

I genitori di Nicola Tanturli hanno avviato la loro attività di apicoltura, arrivando ad avere ben 500 alveari. Ma qual è il motivo di questa scelta? La mamma del bimbo dichiara:

Mi sono avvicinata al mondo contadino nel 2009 dopo una laurea triennale in scienze sociali. Mi sembrava assurdo saper utilizzare un pc e non aver mai piantato un pomodoro, non saper più riconoscere una pianta velenosa da una che cura, calpestare buonissime erbe mangerecce, quale legna usare per dei manici o dei recinti. Non volevo sfruttare né essere sfruttata. Gli animali selvatici come tutto il resto li avevo visti nei libri così ho conosciuto Leonardo e altri con cui vivere con la tendenza all’autosufficienza.

La frazione dove vivono i genitori di Nicola accoglie sia italiani che stranieri, soprattutto tedeschi. Alcuni coltivano l’orto, altri allevano animali, altri ancora producono oggetti di artigianato o prodotti biologici; il loro è un eco-villagio a tutti gli effetti e i cellulari sono praticamente senza segnale. Sul loro lavoro, la mamma di Nicola Tanturli dice:

Per avere un po’ di miele per noi, nel 2009, su spinta di un amico ci procurammo una famiglia di api visitata collettivamente; le api che abbiamo adesso provengono tutte da quella lì, il secondo anno ne avevamo 3, poi cinque…Leonardo, invece, lui voleva fare il contadino già da piccolo. Ha avuto modo di frequentare la campagna andando dai suoi nonni paterni che erano operai agricoli (prima mezzadri) e fin da piccolissimo era appassionato di animali e alberi ma viveva in paese così dai 4 anni metteva da parte i semi e faceva crescere gli alberi che poi piantava e seguiva. Non solo frutti, cipressi querce e anche un ippocastano.

Ora i genitori di Nicola Tanturli dovranno chiarire alcuni dubbi sulla vicenda del loro bambino.

Segui già DonnaPOP su Instagram? Clicca QUI per rimediare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1992, grazie ai pomeriggi passati insieme alla nonna a guardare i talk show degli anni Novanta, si è appassionata al gossip e alla tv