Lorella Cuccarini contro Barbara D’Urso: «Non faccio quel tipo di tv»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La sfida deve ancora iniziare, ma Lorella Cuccarini e Barbara D’Urso sembrano già assai agguerrite: le due signore della tv sono pronte a sfidarsi a suon di share e dati auditel, ma intanto iniziano a spianare la strada lanciandosi qualche frecciatina al veleno.

Cuccarini-D’Urso: inizia la guerra

A settembre si scontreranno ogni giorno, ma intanto iniziano a scaldare i motori: Lorella Cuccarini condurrà La vita in diretta, al fianco di Alberto Matano, mentre Barbara D’Urso sarà ancora al timone di Pomeriggio Cinque. Le due signore non sono propriamente amiche, a dimostrarlo è il fatto che la Cuccarini non ha mai avuto parole tenere nei confronti della collega di Mediaset. Ecco cosa ha detto recentemente:

Se temo questa sfida? No, l’ho già avuta come competitor nei miei ultimi tre anni a Domenica In: ce la siamo cavati bene all’epoca, quindi confido di riuscire anche questa volta. Una chiave per battere la D’Urso? Non inseguiremo quel tipo di televisione, avremo il nostro stile

Ma non è la prima volta che Lorella parla della D’Urso. Ecco cosa aveva detto lo scorso marzo:

Ospite da Barbara d’Urso? Non credo, no, non credo. Non ci sono mai stata, ma devo anche dire che non ne sento la mancanza

Ma facciamo ancora un passo indietro. Ecco cosa aveva detto la Cuccarini nel 2010:

Non posso proprio guardarla. Non ho capito questa presa di posizione di Barbara D’Urso, con tutto il rispetto e l’affetto che ho per lei, questa promessa che ha fatto ai figli di non fare televisione volgare, quando, secondo me, sta facendo una domenica molto più volgare di tante altre

Insomma, la guerra deve ancora iniziare, ma le premesse ci sono davvero tutte. A settembre ne vedremo delle belle, dentro e fuori dal piccolo schermo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Nato a Zurigo nel 1991, di origini siciliane ma romano d'adozione, Basilio Petruzza è uno scrittore e blogger. Ha pubblicato tre romanzi e ha un blog. È laureato in Lettere, indirizzo Spettacolo, ed è appassionato di televisione e musica.