Emis Killa contro Diodato: «Quei brani mi rompono i coglion*»

Emis Killa affonda Diodato con parole ineleganti e critiche gratuite: ecco cosa ha detto il rapper milanese a proposito del collega.

In una recente intervista per Rolling Stone, il rapper Emis Killa ha parlato del suo nuovo impegno televisivo, Yo!Mtv Raps, di X-Factor, talent per cui si è proposto come giudice, e infine di Diodato. Ecco le parole di Emiliano Rudolf Giambelli, vero nome dell’artista milanese.

Emis Killa affonda Diodato

Nei giorni scorsi, si è parlato insistentemente della partecipazione di Emis a X-Factor in qualità di giudice, ma alla fine così non è stato. Il rapper, tuttavia, può consolarsi con il programma tv Yo!Mtv Raps. Su una cosa, tuttavia, è irremovibile: non farà mai Sanremo. Il motivo è semplice: il mondo del Festival è quanto di più distante ci sia da lui. Ecco cosa ha rivelato:

Non riesco a essere fan di quel mondo lì. Achille Lauro avrebbe dovuto vincere a mani basse, è arrivato nono ma è come se avesse vinto. Parlavano tutti di lui, a me sarebbero girati i coglioni. Mi girerebbero se andassi con un pezzo che so essere vincente e vincesse Diodato.

Leggi anche: Fedez sulla nuova giuria di XFactor: «Il programma ha avuto un tracollo»

Poi ancora a proposito di Diodato:

Per quanto bravo non mi piace, ha trionfato la solita roba, la canzone italiana ben cantata. Quei brani che mi rompono i coglioni.

Leggi anche: Emis Killa contro le femministe: «Non sono obbligato a dire che tutte le donne sono belle»

Killa ha le idee chiare: a Sanremo non parteciperà mai, tuttavia…

Condurrei Sanremo. Se mi chiamasse Amadeus lo farei.

Chissà se Diodato risponderà alla provocazione del rapper, oppure se – elegante com’è – si mostrerà indifferente e andrà avanti per la sua strada.

Il successo di Diodato

Intanto, mentre Emis Killa non apprezza la musica del cantautore tarantino, il talentuoso Diodato continua a macinare strada e collezionare successi: dopo la vittoria a Sanremo e il David di Donatello per il brano Che vita meravigliosa, colonna sonora de La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek, l’artista si prepara a partire in tour.

Nonostante l’emergenza Covid, Diodato quest’estate farà cinque concerti. Ecco le date e le località in cui si esibirà: il 4 luglio un concerto pomeridiano in Valle d’Aosta a oltre due mila metri di altitudine al Musicastelle Outdoor, il 25/26/27 luglio alla Cavea – Auditorium Parco della Musica (Roma) e il 4 agosto un concerto all’alba all’Indiegeno Fest – Teatro di Tindari.

Le prevendite dei biglietti per i Concerti di un’altra estate sono disponibili su TicketOne