Aurora Ruffino, chi è l’attrice che fa Lidia Ercoli in Black Out – Vite sospese?

Bella, giovane, brava e dal talento straordinario, Aurora Ruffino è un'attrice molto amata dal pubblico televisivo.

Aurora Ruffino, l’attrice che interpreta Lidia Ercoli in Black Out – Vite sospese, è una tra le artiste italiane contemporanee dotata di maggiore talento, spesso protagonista di serie televisive popolari e che hanno riscosso un enorme successo di pubblico. Di seguito alcune curiosità e dettagli sulla sua vita privata e professionale!

Leggi anche: Lino Guanciale ha un figlio adottivo? Chi è la moglie e il figlio Pietro?

Fin da piccola è stata una grande appassionata di danza e recitazione, quindi Aurora Ruffino già da adolescente ha partecipato a corsi teatrali. Dopo il diploma si è iscritta alla Gipsy Musical Academy di Torino, lavorando per permettersi l’iscrizione alla scuola. La carriera dell’artista ha avuto inizio nel 2010 con il film La solitudine dei numeri primi. Da quel momento Aurora è stata nel cast alcune serie TV molto popolari e di successo, tra cui Questo nostro amoreNon dirlo al mio capoI Medici e al film La mia seconda volta.

Età e dove è nata

Aurora Ruffino ha quasi 34 anni: è nata a Torino il 22 maggio 1989, sotto il segno zodiacale della Bilancia.

Fidanzato

L’attrice è da sempre molto riservata per ciò che riguarda la sua privacy, per cui poco si conosce della sua la sua sfera privata. Secondo alcune fonti web, sembrerebbe abbastanza certo che da alcuni anni frequenti Maxime, un ingegnere francese più giovane di lei. I suoi profili social, del resto, non sono di aiuto per avere ulteriori notizie in merito alla sua storia d’amore. Aurora, infatti, pubblica soltanto fotografie che la ritraggono nella sua vita professionale oppure sul set, in compagnia di colleghi.

Figli di Aurora Ruffino

Per il momento Aurora non ha figli e non è certo dove abbia la residenza: per lungo tempo ha vissuto a Roma, dove si è trasferita nel 2013 per frequentare il Centro sperimentale di cinematografia.

Mamma, sorelle e fratelli

Quarta di sei fratelli, Aurora è cresciuta nella periferia del capoluogo piemontese, a Druento, dove ha vissuto un’infanzia abbastanza difficile. La madre è morta durante il parto del sesto figlio, quando lei aveva soltanto cinque anni, mentre il padre ha abbandonato i figli ben presto, per cui sono stati accolti dai nonni materni e dalla zia. Ancora adesso l’attrice è molto legata alla sua famiglia che l’ha sempre sostenuta in ogni sua scelta.

Aurora Ruffino è sorda?

Su Aurora Ruffino sembra aleggiare un mistero! Digitando il nome e cognome dell’attrice, infatti, il motore di ricerca suggerisce una domanda inaspettata:

Aurora Ruffino è sorda? 

Spesso nel web, alcuni fraintendimenti o fake news, resistono al tempo e continuano ad incuriosire gli utenti, che se le trovano riproposte ad ogni buona occasione. Sembrerebbe questo il caso della strana domanda sull’attrice Aurora Ruffino.  Né tra i ruoli che ha interpretato, né nella ricostruzione della vita privata dell’attrice torinese siamo riusciti a trovare la motivazione dietro alla fantasiosa domanda del web sulla presunta sordità dell’attrice.

Senza voler peccare di ingenuità, sarebbe facile rispondere che chiaramente non lo è. Ma non sappiamo se alla base della domanda ci possa essere un fondo di verità, che nasconde una problematica velata e impercettibile. Magari sarà proprio Aurora Ruffino, prima o poi, a svelare l’arcano!

Film con Aurora Ruffino

Pur essendo giovane, Aurora Ruffino vanta un’ottima carriera al cinema, colma di successi. Ha avuto modo di recitare in diversi film, accanto a colleghi e registi di una certa fama. La solitudine dei numeri primi è stata la pellicola del suo esordio cinematografico, regia di Saverio Costanzo (2010). A seguire, abbiamo visto l’attrice torinese nel grande schermo recitare come co-protagonista in Bianca come il latte, rossa come il sangue, regia di Giacomo Campiotti (2013).

Tra gli ultimi lavori al grande schermo, è stata nel cast di Purché finisca bene (Al posto suo) – film TV (2020) e Chiara Lubich – L’amore vince tutto, regia di Giacomo Campiotti – film TV (2021).

Serie televisive e fiction

Nel piccolo schermo Aurora ha avuto modo di mostrare le sue capacità interpretative, entrando nel cast di serie televisive popolari. Debutto per lei in televisione è stato con Questo nostro amore, regia di Luca Ribuoli – serie TV (2012-2018). Grande prova di attrice, poi, è stata per lei il ruolo di Cris-Cristina Valli in Braccialetti rossi, regia di Giacomo Campiotti – serie TV (2014-2016).

Con il passare del tempo, l’attrice torinese ha lavorato a produzioni televisive sempre più importanti e internazionali, tra cui I Medici – Lorenzo il Magnifico – serie TV (2018), Meraviglie – La penisola dei tesori (2020) e Noi, il remake italiano di This is Us, regia di Luca Ribuoli – serie TV (2022).

Nel 2023 la vediamo, invece, nei panni di Lidia Ercoli in Black Out – Vite sospese, il nuovo mistery-drama di Rai 1 ambientato in un lussuoso albergo del Trentino. Il suo ruolo è quello di una giovane donna carabiniere legata, in qualche modo, da un inconfessabile segreto a Giovanni Lo Bianco, alias Alessandro Preziosi, distinto uomo d’affari, nonchè vedovo, in vacanza con i suoi due figli.

Curiosità sull’attrice che interpreta Lidia Ercoli in Black Out – Vite sospese

Quattro curiosità su Aurora Ruffino? Eccole:

  • per interpretare il personaggio di Cris, in Braccialetti Rossi, ha perso tre kg;
  • è alta 1 metro e 60 centimetri, oggi pesa circa 50 kg;
  • ama moltissimo cucinare e il suo piatto forte sono le polpette;
  • vanta partecipazioni ai videoclip Se si potesse non morire dei Modà, e Simili, di Laura Pausini.