Eva Grimaldi, Gabriel Garko sesso

Eva Grimaldi: «Tra me e Garko tutto finto, ma volevo farci un figlio»

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo il coming out di Gabriel Garko, anche Eva Grimaldi ha deciso di dire la sua e raccontare la sua favola finta al fianco del bell’attore. In una intervista esclusiva a Chi, l’attrice ha vuotato il sacco e ha raccontato la sua lunga storia con Garko. Una storia di sola amicizia, sia ben chiaro, perché tra loro non c’è mai stato sesso. Ma c’è un “ma”…

Leggi anche: Gf VIP, Massimiliano Morra gay come Garko: «fidanzato per finta»

Gabriel Garko gay: adesso parla Eva Grimaldi

Sono stati una delle coppie più amate e invidiate dello showbiz, insieme hanno conquistato tutti con la loro bellezza folgorante e il loro appartenete affiatamento, eppure la storia tra Garko e Eva Grimaldi è stata un grande bluff, costruita a tavolino (da Enrico Lucherini e Alberto Tarallo?) come quella tra Garko e Adua del Vesco e quella tra la Del Vesco e Massimiliano Morra.

Ecco cosa ha confessato Eva Grimaldi a Chi a proposito del coming out di Garko:

La nostra storia è stata creata a tavolino quattordici anni fa. Non c’è mai stato sesso, lui aveva bisogno di me e io l’ho sempre protetto. Ma c’è un amore profondo che ci lega, ancora oggi, e che va al di là della sfera fisica. lo avrei addirittura sposato o ci avrei fatto un figlio.

Leggi anche: Gabriel Garko e Eva Grimaldi: «L’avrei sposata ma senza sesso»

E poi ancora:

I recenti pianti in tv di Gabriel Garko? Sono solo il risultato delle sofferenze represse di una vita.

Poi Eva Grimaldi ha passato in rassegna alcuni momenti dolorosi del suo passato:

Ho sempre desiderato fare l’attrice e ho fatto di tutto per realizzare il mio sogno. Ho iniziato a frequentare brutti giri a Roma e assumevo anfetamine per restare magra, non mangiavo e non dormivo praticamente più e mi sono rifatta il seno otto volte. Ero dislessica e un po’ balbuziente, ma ero talmente bella che nessuno ci ha mai fatto troppo caso.

La nuova vita di Garko con Eva Grimaldi

Eva Grimaldi e Gabriel Garko, nonostante la loro storia non sia mai realmente esistita, si vogliono un gran bene: l’anno scorso, infatti, Dario (vero nome di Gabriel) è stato il testimone di nozze di Eva, che ha coronato il suo sogno d’amore sposando Imma Battaglia. Insomma, se è vero che l’amore tra di loro è stato tutto un bluff, è altrettanto vero che li lega un bene prezioso, un’amicizia straordinaria, che va avanti da quasi due decenni.

Ma cosa diceva Eva Grimaldi a proposito di Garko e della sua omosessualità nel 2018, quando l’attore non aveva fatto ancora coming out?

Io penso che se Gabriel non avesse avuto questo grande mistero non sarebbe diventato Gabriel Garko. Se è stata la sua fortuna? In un certo senso sì. Perché si dice che sia omosessuale? Non lo so, chiedetelo a lui. Forse perché è bello. Ma non lo dicono solo di lui, anche di altri. Stava con me quando era ragazzino. Veniva dalla campagna, l’ho cresciuto io. Adesso li chiamano toy boy, dopo di me è venuta Madonna. A me la carne fresca è sempre piaciuta.

Oggi finalmente Gabriel è libero e si gode il suo nuovo amore. La Grimaldi è felice accanto alla sua Imma e tutti e quattro insieme vivono un momento di grande serenità!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Classe 1984, laureata in comunicazione d'impresa, da sempre appassionata di capelli. Sempre al passo coi tempi, ama seguire le ultime tendenze in fatto di bellezza.